Fenice risana e ristruttura ogni tipo di copertura

Il cenacolo dell’Impresa digitale

“Oltre il green. I vantaggi reali di un approccio sensibile”

Confermiamo anche per quest’anno la nostra partecipazione all’iniziativa “Il Cenacolo dell’Impresa” come sponsor ufficiale.

In breve

Il Comitato Piccola Industria di Confindustria Verona organizza il primo di due talk show digitali dedicati al tema della sostenibilità martedì 11 maggio alle ore 18:00.

Intitolati “Oltre il green. I vantaggi reali di un approccio sostenibile”.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione sul sito di Confindustria Verona: https://www.confindustria.vr.it/

Troverete anche la locandina con il programma dell’evento, consultabile sul sito.

Approfondimenti

Ultimamente si parla moltissimo di sostenibilità con un’accezione quasi esclusivamente “green”.

Attraverso due talk show digitali con testimonianze di imprenditori e manager di aziende che hanno intrapreso significativi percorsi di sostenibilità, si intende – con la consueta ottica concreta e operativa – esplorarne i diversi ambiti applicativi e comprenderne i reali vantaggi per l’impresa.

I relatori del primo incontro sono Cristina Corradini, CEO Marmi Corradini Group, e Giangiacomo Pierini, Direttore Affari Istituzionali e Comunicazione Coca-Cola HBC Italia.

Il presedente della Piccola Industria Matteo Albrigi introdurrà l’evento.

Il secondo incontro è pianificato per martedì 21 settembre 2021 alla ore 18:00.

I due appuntamenti si inseriscono nel progetto “Crescere sostenibili” di Confindustria Verona che prevede molteplici iniziative dedicate alla sostenibilità in azienda.

I contenuti più rilevanti vengono raccolti e sistematizzati in un nuovo canale informativo del sito web.

Come trattare l’amianto prima della rimozione – L’incapsulamento

La rimozione del materiale

L’attività di bonifica dei materiali contenenti amianto può essere eseguita solo da ditte autorizzate (Cat. 10 dell’Albo Gestori Ambientali), in possesso di tutti i requisiti di legge e formalmente abilitate.

Prima dell’esecuzione di queste operazioni è obbligatorio presentare un Piano di Lavoro per lavori di demolizione e rimozione dell’amianto, come prescritto dall’art. 256 del D.Lgs 81/2008, allo Spisal dell’ULSS competente del territorio.

La bonifica per rimozione del materiale contenente amianto è l’unica tipologia di intervento che risolve il problema in maniera definitiva.

Ma è anche la più complessa da realizzare; è per questo che la legge non consente l’intervento a ditte non autorizzate.

Questa complessità deriva dal fatto che, se non eseguita correttamente, può causare un grossissimo rilascio di fibre di amianto che vengono aereo-disperse nell’area di cantiere, con conseguente pericolo per i lavoratori interessati ma anche per gli estranei.

L’incapsulamento

La principale operazione da eseguire sul manufatto contenente amianto, prima della sua rimozione, è il trattamento con un apposito prodotto incapsulante.

Questo prodotto è costituito da un’emulsione fluida ad elevata concentrazione di polimeri sintetici all’acqua e nanoparticelle fortemente penetranti ed aggrappanti.

Appositamente formulato per evitare la dispersione di fibre nell’ambiente; incapsulante tipo “D” secondo il D.M. 20 agosto 1999.

Questo prodotto, a seguito dell’applicazione e una volta asciugato, acquisisce prestazioni uniche:

  • ottima resistenza alla pioggia;
  • elevata resistenza all’abrasione;
  • alta visibilità del supporto trattato;
  • nessuna separazione di fase (solido-liquido);
  • assenza di impurità che accludano e abradano l’impianto di verniciatura;
  • possibilità di utilizzo anche con pompe non professionali.

Come si usa:

E’ necessario nebulizzare a pioggia con pompe a bassa pressione uno strato di incapsulante per contenere l’aereo-dispersione di fibre di amianto e fissarle al supporto.

Lo scopo dell’applicazione dell’ incapsulante è quello di far aderire le particelle e le fibre libere o liberali di amianto al substrato solido del manufatto.

Per maggiori informazioni: https://www.fenicecoperture.it/

 

Rimozione di una vecchia copertura in amianto-cemento tipo eternit

Siamo intervenuti a Colognola ai Colli (VR) per un intervento di bonifica di una vecchia copertura in amianto-cemento tipo eternit. Successivamente l’immobile verrà demolito.

Una vista dall’alto.

Torretta di salita e parapetti tassellati.

Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Vista aerea prima del nostro intervento.

Promozione -15% sulle nuove coperture multistrato

Fenice Coperture, impresa specializzata nella bonifica di eternit (amianto) e nella fornitura e posa di nuove coperture, vi propone una imperdibile offerta promozionale valida per tutto il mese di aprile.

In caso di rifacimento della copertura, sarà possibile usufruire di uno sconto reale del 15% sulla fornitura di lastre multistrato Coverib 850 e Coverib 1000 (alla posa ci pensiamo noi!). Le coperture Ondulit-Coverib sono le uniche ad offrire la durabilità certificata e la stratificazione richieste dalla norma EN 14782:2006 per la marchiatura CE come lastre multistrato.

Queste lastre sono caratterizzate da elevate prestazioni e permettono il rilascio di una garanzia trentennale* sull’impermeabilità fornita direttamente dal produttore Ondulit s.p.a.

  • Infrangibilità
  • Resistenza meccanica
  • Ridotte dilatazioni termiche
  • Resistenza alla corrosione in atmosfera marina e industriale
  • Resistenza ai carichi
  • Termoriflessione
  • Elevato potere insonorizzante
  • Coibentazione superiore ad un pannello sandwich
  • GARANZIA 30 ANNI*

SCARICA IL PDF CON LA SCHEDA TECNICA DELLA LASTRA MULTISTRATO COVERIB 850

Chiama per sapere quanto puoi risparmiare.

Richiedi un preventivo o scrivici per avere ulteriori informazioni. Scopri quanto puoi risparmiare sulla tua nuova copertura multistrato con Fenice. Telefona o vai alla pagina del form per lasciare i tuoi dati. Verrai ricontattato il prima possibile da un nostro consulente.

Provvederemo a tutte le esigenze per la vostra copertura.


Termini promozione e Scadenza offerta: -15% sulla fornitura di lastre Coverib 850 e Coverib 1000 di Ondulit s.p.a. entro il 30 aprile 2020
*GARANZIA 30 ANNI di Ondulit S.p.a – Roma  

Cessato Piano casa e rimozione delle opere incongrue

Cessato Piano casa e rimozione delle opere incongrue: nuova disciplina delle premialità legate all’ampliamento e alla demolizione e ricostruzione di edifici.

I contenuti più significativi della legge regionale n. 14/2019 possono essere così riassunti.

Finalità: promozione della demolizione di manufatti incongrui e riqualificazione edilizia ed ambientale;

Crediti edilizi da rinaturalizzazione: attribuzione di crediti che deve tener conto di localizzazione, consistenza e destinazione d’uso del manufatto incongruo; costi di demolizione, di bonifica e di rinaturalizzazione; tipologia e destinazione d’uso delle aree di utilizzo dei crediti;

Interventi edilizi di ampliamento: la norma consente l’ampliamento degli edifici esistenti, nei limiti del 15% del volume o della superficie, purchè (a) la prestazione energetica della parte ampliata sia almeno in classe A1; (b) siano utilizzate tecnologie per l’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Premialità maggiorate: la percentuale di ampliamento “base” può essere elevata di un ulteriore 25%, anche in presenza di (a) prestazione energetica dell’intero edificio in classe A4, (b) realizzazione di pareti ventilate, (c) isolamento acustico e (d) rimozione e smaltimento di elementi in cemento amianto.

Materiale fornito da Confindustria

Amianto e energie rinnovabili: nel Decreto un extra incentivo

Nel nuovo Decreto sulle fonti di energia rinnovabili (Fer), a settembre, sarà inserito un “premio” per chi sostituisce i tetti di amianto-cemento tipo eternit con pannelli solari. Lo ha annunciato il presidente della Commissione Industria del Senato Gianni Girotto in occasione della consegna di oltre 55mila firme raccolte e consegnate al ministro dell’ambiente Sergio Costa. Con queste firme si richiede di ripristinare un extra incentivo per invogliare la bonifica di tetti costituiti da lastre in eternit che va ad aggiungersi agli incentivi dedicati a chi produce energia pulita attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici.

(Ansa notizie)